Home > Blog > SEO > Coda Lunga delle Parole Chiave (Long Tail Keywords)

Coda Lunga delle Parole Chiave (Long Tail Keywords)

Ignorare la potenza della coda lunga delle keywords può essere molto pericoloso
Coda Lunga o Long Tail delle Parole Chiave

Che cos’è la Long Tail?

Il termine Long Tail (in italiano Coda Lunga) è stato teorizzato per la prima volta da Chris Anderson in un articolo pubblicato su Wired nell’Ottobre 2004:

In molti casi, gli eventi poco frequenti o di bassa ampiezza (la coda lunga), possono cumulativamente superare in numero o in importanza la porzione iniziale della curva, di modo che presi tutti insieme rappresentano la maggioranza.


La Coda Lunga in Ottica SEO

Il concetto di Lunga Coda è perfettamente calzante in ambito SEO, se consideriamo le parole chiave di accesso ad un sito internet.

Per capire meglio analizziamo questo grafico:
Lunga Coda Parole Chiave (Long Tail Keywords)


Esistono alcune parole chiave molto generiche, composte da un singolo termine, che hanno una competitività molto elevata e per cui raggiungere ottimi posizionamenti è molto costoso e richiede tempo.

Esistono poi le “Long Tail Keywords“, cioè quelle parole chiave molto specifiche, composte da 4 o più termini, che sono cercate poco frequentemente, generano bassi volumi di accessi al tuo sito e che solitamente hanno una competitività molto bassa. Prese singolarmente queste Parole Chiave della Coda Lunga generano pochissimo traffico sul tuo sito, ma se vengono sommate complessivamente tra di loro generano un volume di accessi superiore a quello delle chiavi di ricerca più generiche (quelle composte da 1 o 2 termini).

Il volume generale delle ricerche è così suddiviso in termini percentuali:

  • Termini di ricerca singoli (es. Hotel): 10%
  • Termini di ricerca composti da 2-3 parole (es. Hotel Mantova): 15%
  • Termini di ricerca composti da 4 o più parole (es. Hotel Mantova 3 Stelle vicino Stazione): 75%

Questo è confermato anche dal fatto che ogni mese il 20% delle ricerche effettuate su Google sono assolutamente nuove. In altre parole ogni mese il 20% delle ricerche viene effettuato cercando parole chiave che non erano mai state cercate prima! Questo per darvi un’idea di quanto sia grande la Coda Lunga!

La Coda Lunga Ha Maggiori Possibilità di Conversione

Bisogna inoltre considerare che i termini della coda lunga hanno una percentuale di conversione maggiore rispetto ai termini molto generici. Infatti un utente che cerca Hotel ha una frequenza di conversione molto inferiore rispetto ad un utente che cerca specificamente quello di cui ha bisogno (es. Hotel a Mantova vicino alla Stazione).

Sfrutta la Coda Lunga!

Non commettere anche tu l’errore di volerti per forza posizionare con parole chiave singole o molto generiche. Un’accurata strategia di posizionamento deve infatti prevedere un percorso di crescita, lavorando nella fase iniziale sulle parole chiave più specifiche e nel medio-lungo periodo anche al raggiungimento dei posizionamenti con i termini di ricerca più generici.

Scritto da:
Data: 7-01-2010
Categoria: SEO
Argomenti:
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

 

- 11 Commenti -

  1. Articolo citato da: Frasi-Chiave e Parole-Chiave: Come Usarle al Meglio « Come Scegliere La Tua Nicchia Di Mercato Online

  2. Articolo citato da: Strategia dell’Arcipelago Per Capire le Potenzialità di Una Nicchia « Come Scegliere La Tua Nicchia Di Mercato Online

  3. Rispondi general 11 agosto 2013 alle ore 15:35

    Gran bell’analisi, Riccardo.
    Spesso è facile farsi attrarre dall’alto volume delle ricerche ottenuto dalle parole generiche (1-3 termini) e quasi guardare con sufficienza i molto più contenuti volumi di ricerca per le long tail.
    Ma questo non terrebbe conto del fatto che pr le generiche è facile ottenere moltissime ricerche per motivi tra i più disparati e non troppo vicini all’interesse inerente all’acquisto.
    Cosa che è più difficile con le long tail, visto che si avvicinano tantissimo al volere di chi le sta ricercando.
    Nell’esempio: Hotel Mantova 3 Stelle vicino Stazione, uno difficilmente lo digiterebbe se non fosse interessato a trovare una camera proprio lì.
    Mentre se digitasse: Hotel Mantova, o peggio ancora Hotel, potrebbe semplicemente cercare dei fornitori, statistiche, situazioni, Leggi o regolamenti, ecc.. per gli hotel a Mantova o gli Hotel in generale.
    Quindi…
    anche le conversioni è ovvio che siano molto più probabili con le long tail keywords!

  4. Rispondi gianluca 30 marzo 2014 alle ore 15:05

    Grazie dell’articolo. Vorrei fare una domanda è possibile indicizzare il proprio articolo con la teoria della coda lunga, ma essere trovato anche per le keyword più generiche. Prendo proprio il tuo esempio; Hotel Mantova vicino alla stazione, cioè uscire già primo se uno digita hotel oppure hotel Mantova?
    Grazie
    Gianluca

  5. Rispondi Massy 25 ottobre 2015 alle ore 18:51

    Finalmente qualcuno che spiega una cosa difficile in modo semplice.
    Thanks

  6. Articolo citato da: Dove inserire le parole chiave nel blog | Stella Pederzoli - web design e altra vita

  7. Articolo citato da: Motori Di Ricerca | Guida Seo Parte 01 - Funzionamento

  8. Articolo citato da: Motori Di Ricerca | Guida Seo Parte 01 - Funzionamento2 - Web Marketing Revolution

  9. Articolo citato da: 9 Trucchi per migliorare un SEO "stagnante" - erossimoni.com

  10. Articolo citato da: Posizionamento sui motori di ricerca e SEO [Mini Guida]

  11. Articolo citato da: Come fare SEO correttamente prima di lanciare un sito live

- Lascia un commento -