Home > Motori di Ricerca > Date di Viaggio e Prezzo Hotel in SERP su Google

Date di Viaggio e Prezzo Hotel in SERP su Google

Ultimamente, effettuando ricerche su Google del tipo [hotel località], [alberghi località], [b&b località], [pensioni località], [dormire a località], … nel box dei risultati di Places integrati in SERP sono comparse due novità: Date di viaggio e Prezzo dell’Hotel.

Vediamo meglio di cosa si tratta.

Prezzo Hotel in SERP: Test in America

Il 22 marzo 2010 sul Lat Long Blog, viene annunciato un nuovo test che Google sta svolgendo in America: mostrare il prezzo degli hotel su Google Maps.
Google Maps prezzo hotel (22/03/2010)


Come funziona?

  • Gli utenti consultano sempre più spesso le Google Maps per trovare e confrontare hotel.
  • Google ha lanciato questo test a marzo 2010, visibile solo a una piccola parte di utenti, per contribuire a rendere il processo di ricerca di un hotel ancora più semplice, mostrando i prezzi degli hotel.
  • Cercando un hotel su Google Maps si possono inserire le “date di viaggio” (“travel dates”) impostando data di arrivo e di partenza (inizialmente si inseriva la data di check-in e il numero di notti del soggiorno) e vedere i prezzi reali degli hotel mostrati nella mappa.
  • Cliccando sul prezzo viene mostrata una lista di “advertisers” che hanno fornito le indicazioni di prezzo per questo hotel. Questi risultati vengono mostrati come “sponsored“.
  • Cliccando su uno di questi link sponsorizzati si accede alla pagina dell’hotel sul portale di booking (es. Expedia, Booking.com, …) e si può quindi procedere alla prenotazione.
  • Questa nuova funzionalità non incide sul modo in cui vengono classificati gli hotel su Google Maps.
  • Per sperimentare questa nuova caratteristica Google dichiara che sta collaborando con un numero ristretto di portali al fine di valutare (in base ai dati registrati e ai feedback) l’utilità e l’efficacia di questa funzionalità, per poter poi estenderla a tutti gli utenti e offrire un confronto di tariffe da ancora più siti.


Date di Viaggio anche su Google.it

Il 9 giugno 2011 vedo comparire in SERP anche in Italia (google.it) per la prima volta le date di viaggio nella colonna sinistra, sotto il menu. Di fianco ai risultati di Places integrati in SERP compare una tendina con il prezzo degli hotel e la possibilità di prenotare.
Date di Viaggio su Google Italia in SERP per Hotel (09/06/2011)

Dove Compare ora la Possibilità di Prenotare un Hotel?

[Situazione a novembre 2011]

1. Nelle SERP Google.it “Web” cercando [hotel località], [alberghi località], [b&B località], [pensioni località], [dormire a località], …
Date di viaggio in SERP Google, box Places


Da dicembre 2011 il box dove selezionare le date di viaggio (partenza e arrivo) è stato spostato all’interno della tendina mostrata di fianco al nome dell’hotel nel box della local search.
Tendina Date di Viaggio Google SERP Locale


2. In SERP quando quando si cerca una singola attività commerciale locale. Il box presente sulla destra è una novità introdotta l’1 novembre 2011.
Prezzo Hotel su Google


3. Nelle SERP di Google Places.
Prezzo Hotel su Google Places


4. Su Google Maps
Data di Viaggio su Google Mappe


5. Nelle schede Places
Prenota Ora hotel nella scheda Google Places

Portali di Booking vs Sito Hotel

Cliccando sul Prezzo di fianco al risultato di un hotel, compare una tendina che mostra:

  • Portali di booking dove è possibile prenotare l’hotel (sfondo giallo, etichetta “Annunci”)
  • Il sito dell’hotel (sotto gli “Annunci”, con sfondo bianco)

Tendina prezzo hotel su Google

Come Viene Calcolato il Prezzo degli Hotel?

Se sui vari portali di booking ci sono prezzi differenti per lo stesso hotel, Google mostra di default il prezzo più basso. Cliccando sulla freccina si possono poi vedere tutti i prezzi.

I prezzi mostrati sono i prezzi totali, comprensivi di tasse e commissioni, anche se in alcuni casi Google crea un po’ di confusione.

In SERP (sia canale “Web” che “Places”) vengono mostrati nella riga sotto il portale, i prezzi “imposte e commissioni escluse”.

In Google Maps cambia la dicitura da “imposte e commiss. escluse” a “più tasse e commissioni”.

Nelle schede Places, come indicato sotto l’icona con il punto di domanda:
I prezzi indicano il costo medio per una notte di una stanza doppia, comprensivo di tasse e commissioni.
Prezzi degli hotel prenotazione Google Mappe

Il Prezzo Non Incide sul Posizionamento delle Schede

Come indicato nel post del 22/03/2010 su Lat Long Blog (traduzione):

“Questa nuova funzione non cambia il modo in cui gli hotel sono posizionati su Google Maps. Google Maps posiziona le schede in base alla loro pertinenza con i termini di ricerca, in base alla distanza geografica (dove indicata) e ad altri fattori, indipendentemente dal fatto che ci sia o meno un prezzo associato.”

Come Si Fa a Finire tra gli “Sponsored Links”?

Questo punto non è ancora stato chiarito in modo ufficiale da parte di Google. A quanto pare si tratta di un accordo tra Google e alcuni partner (Booking.com, Expedia, Easytobook.com, Venere.com, Hotels.com, ecc.).

In un thread del 01/11/2010 sul Google Places Help Forum (“Why is Google showing rates and option to make reservation on OTA websites on Google Places page for my hotel?”) interviene nella discussione una dipendente di Google, Brianna, affermando che Google sta collaborando con un certo numero di partner ma che stanno lavorando per aumentare queste partnership e che stanno studiando un nuovo modo per permettere ai singoli hotel di condividere e aggiornare facilmente il prezzo e la disponibilità delle camere della loro struttura.

In un’altra discussione del 25/11/2010 (“How to uplaod the details for “Book Now” feature in Place Page”) AlexDiaz, Google Employee, chiarisce che in alcuni casi si può visualizzare il messaggio “Prezzo non disponibile” (quando non ci sono più stanze disponibili in quel periodo su un portale) e conferma che stanno lavorando per espandere il servizio a un numero maggiore di partner.

In seguito alla pubblicazione delle slide della mia presentazione al GT Study Day di Riccione del 19/11/2011, parlando con un dipendente di una delle compagnie che è tra i tester di Hotel Finder (che ha preferito rimanere anonimo, ma che colgo l’occasione per ringraziare ancora) ho avuto maggiori dettagli in merito al funzionamento degli annunci che mostrano i prezzi degli hotel.

Ecco alcune informazioni sul funzionamento degli Annunci dei prezzi degli hotel:

  • Il sistema è attualmente in fase di test con un numero limitato di partner.
  • I partner sono selezionati e devono rispettare dei requisiti tecnici e legali molto elevati.
  • Diventando uno dei partner del test, vengono mostrati gli annunci del portale sia su Google Hotel Finder, che su Google Maps, che nelle SERP di Google e nelle Schede Places. L’interfaccia di gestione (lato Google) è la stessa.
  • Si tratta di un sistema Pay per Click (PPC) in cui il portale di booking paga un costo per click in percentuale sul prezzo dell’hotel. Solitamente la percentuale, che è stabilita tramite un accordo tra Google e il portale, varia tra lo 0,5% e lo 0,9% del prezzo dell’albergo.
  • Il portale di booking deve fornire a Google, ogni due ore, tramite API, i prezzi di ogni hotel per i prossimi 60 giorni per soggiorni di 1-2-3-4-5-6-7 notti e per 1-2-3-4 persone. I prezzi devono essere forniti sia incluse che escluse le tasse e devono corrispondere a quelli presenti sul sito di booking online.
  • Siccome i dati vengono richiesti ogni 2 ore, è necessario che il portale sia dotato di uno o più server dedicati. In caso di troppi time-out si può infatti essere esclusi dal programma.
Riccardo PeriniScritto da:
Data: 19-11-2011
Categoria: Motori di Ricerca
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

 

- Lascia un commento -